logo home

CONDONO – Sez. 5 – , Sentenza n. 31804 del 05/12/2019 

Sez. 5 – , Sentenza n. 31804 del 05/12/2019

Condono fiscale per definizione della  lite pendente –  ex art. 16 della l. n. 289 del 2002 – Concetto normativo di lite pendente ed ambito applicativo – Fattispecie in tema di imposta di successione.

In tema di condono fiscale, non rientra nel concetto normativo di “lite pendente” e, quindi,  non può usufruire della definizione agevolata ai sensi dell’art. 16 della l. n. 289 del 2002,  la controversia avente ad oggetto provvedimenti di mera liquidazione del tributo, emanati senza il previo esercizio di un potere discrezionale dell’Amministrazione. Ne consegue che la controversia conseguente all’impugnazione dell’avviso di liquidazione dell’imposta di successione, se emesso previa valutazione e rettifica, da parte dell’ufficio finanziario, della congruità dei valori e dell’effettiva esistenza delle passività dichiarate, può usufruire del beneficio fiscale. L’avviso di liquidazione dell’imposta di successione è quindi compreso fra gli atti impositivi cui si riferisce l’art. 16 della legge di condono, contenendo necessariamente una valutazione di congruità, e non essendo finalizzato alla mera o automatica liquidazione e riscossione dell’imposta, in base a valori incontestati ed a parametri prestabiliti

 

link alla sentenza

 

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE

error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi