logo home

Sez. 5 – Sentenza n. 24026 del 26/9/2019

FINANZA LOCALE Sez. 5 – Sentenza n. 24026 del 26/9/2019   Imposta regionale sulle attività produttive (IRAP) – Avvocato – Assoggettabilità all’imposta – Prestazioni rese da uno studio contabile – Condizioni – Collaborazione non occasionale e non attinente a mansioni meramente esecutive. In tema di IRAP, qualora l’avvocato si avvalga di lavoro altri, nella specie prestazioni rese da uno studio contabile, ai fini dell’assoggettabilità all’imposta, ai sensi dell’art. 2 e segg. del d.lgs. n. 446 del 1997, non è sufficiente che il professionista si sia avvalso di lavoro altrui, ma è necessario che tale collaborazione non sia occasionale e che superi la soglia dell’impiego di collaboratori che esplichino mansioni meramente esecutive. Link per la sentenza Massime precedenti conformi Massime precedenti difformi 


QUESTA E UN ANTEPRIMA DEL CONTENUTO RISERVATO AI MEMBRI DEL SITO. SE SEI UN UTENTE ESISTENTE, EFFETTUA IL LOGIN. I NUOVI UTENTI POSSONO CONTATTARE LA AMT PER ESSERE REGISTRATI

error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi