logo home

Sez.  5  – ,  Ordinanza n. 10163 del 11/04/2019

 

TARSU –  Attività produttive di beni deperibili – Imponibilità ai sensi dell’art. 68 del d.lgs. n. 507 del 1993.

Ai fini dell’assoggettabilità a TARSU, per la determinazione delle cd. macroaree per gruppi di attività o di utilizzazione, tra attività produttive di beni deperibili e non, ai sensi dell’art. 68 del d.lgs. n. 507 del 1993,  si impone all’Amministrazione comunale, in sede di classificazione delle categorie tassabili, di distinguere gli esercizi commerciali a seconda che svolgano attività che implichi o meno l’utilizzo di beni deperibili, in ragione della correlata disomogenea potenzialità produttiva di rifiuti. Ne consegue l’illegittimità del regolamento comunale che colloca i distributori di benzina all’interno della categoria degli esercizi commerciali in genere, comprensivi anche dei banchi di vendita di beni deperibili come pescherie e macellerie.

 

 Link per la sentenza

Massime precedenti conformi  

Massime precedenti difformi 

error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi