logo home

N. 2 Corte di Cassazione ordinanza n. 16567, del 20 giugno 2019

N. 2

IVA

 Corte di Cassazione  ordinanza  n.  16567, del 20 giugno 2019

La Sezione Tributaria della Corte di Cassazione ha rimesso gli atti al Primo Presidente, per l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite, segnalando  i seguenti contrasti nella giurisprudenza di legittimità sulle seguenti questioni:

1)La prima questione è se, laddove il contribuente abbia formulato istanza di rimborso di un credito IVA, l’amministrazione finanziaria che abbia ottenuto dal contribuente una fideiussione ai sensi dell’art. 38-bis, comma 1, del d.P.R. n. 633 del 1972, ove contesti al creditore un controcredito derivante dall’irrogazione delle sanzioni, possa fare applicazione, oltre che della sospensione prevista da tale norma, anche degli artt. 23, comma 1, del d.lgs. n. 472 del 1997 e 69 del r.d. n. 2440 del 1963.

2)La seconda questione riguarda l’ambito di applicazione dell’art. 23, comma 1, del d.lgs. n. 472 del 1997 ed, in particolare, sull’operatività di tale disposizione nell’ipotesi in cui l’ atto di irrogazione delle sanzioni non sia stato annullato definitivamente.

link alla sentenza

error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi