logo home

IMU – Sez. 5 – Sentenza n. 21080 del 7agosto 2019

5.Sez. 5 – Sentenza n. 21080 del 7 agosto 2019

IMU – Aree edificabili – Mancanza di approvazione del PRG – Irrilevanza – Decadenza dei vincoli espropriativi – Conseguenze

In tema di ICI, a seguito dell’entrata in vigore dell’art. 11 – quaterdecies, comma 16, del d.l. n. 203 del 2005, conv., con modif., nella l. n. 248 del 2005 e dell’art. 36, comma 2, del d.l. n. 223 del 2006, conv. con modif. nella l. n. 248 del 2006, che hanno fornito una interpretazione autentica dell’art. 2, comma 1, lett. b) del d.lgs. n. 504 del 1992, la determinazione della base imponibile basata sul valore venale del bene si fonda sulla edificabilità dell’area che deve essere desunta dalla qualificazione ad essa attribuita dal piano regolatore generale adottato dal comune, indipendentemente dall’approvazione dello stesso da parte della Regione e dall’adozione di strumenti urbanistici attuativi. Tale natura non viene meno né a seguito di decadenza del vincolo preordinato alla realizzazione di un’opera pubblica, né a seguito della riduzione delle dimensioni e della particolare conformazione del lotto che non incidono sulla edificabilità dell’area, dovendosi differenziare la situazione in cui si determinino delle “zone bianche” (nella specie ai sensi dell’art. 9 del d.P.R. n. 380 del 2001) che configurano sempre, anche se a titolo provvisorio, un limitato indice di edificabilità.

link alla sentenza

 

error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi